Blog di sceneggiatura
Pubblicato il da Courtney Meznarich

Usa la meditazione di questo sceneggiatore per accedere alla tua creatività

Recentemente ho incontrato la dottoressa Mihaela Evan Holtz attraverso un post sul blog in cui ha scritto su come diventare un'artista più soddisfatta. Ho pubblicato un collegamento al suo blog tramite l'account Twitter di SoCreate ed è uno dei collegamenti agli articoli più cliccati che abbiamo mai pubblicato. Come psicoterapeuta specializzata nel trattamento di persone nel cinema, in TV, nello spettacolo e nelle belle arti, aveva una prospettiva unica sull'abbattimento dei blocchi creativi. Il suo approccio era diverso da qualsiasi cosa avessi mai visto prima sui blog di sceneggiatura, che si concentrano principalmente su guide pratiche, interviste con professionisti e regole di formattazione. Va più in profondità e sapevo di voler condividere tecniche di meditazione guidata per la creatività con la comunità degli sceneggiatori.

La meditazione è usata oggigiorno e per tutte le età. La meditazione guidata può aiutarti a dormire meglio, a stressarti meno e persino a fare scelte alimentari più sane. Oggi ci concentreremo sulla meditazione per la creatività.

Con un clic

Esporta uno script tradizionale perfettamente formattato.

Prova SoCreate gratuitamente!

Scrivi così...
...Esporta in questo!

Di seguito troverai un guest post del Dr. Holtz e una meditazione guidata per la creatività e la concentrazione che ha scritto e registrato appositamente per voi sceneggiatori. Entrambi si concentrano sull'accesso alla tua creatività e sulla connessione al tuo spazio emotivo e creativo. Puoi prendere parte a una meditazione sulla creatività in qualsiasi momento della giornata o usarla come meditazione del sonno per la creatività appena prima di spegnere le luci. Fai un respiro profondo e divertiti!

Ascolta la Meditazione dello SceneggiatoreCuscino da meditazione

Come accedere alla tua creatività attraverso la meditazione guidata

Come scrittore,  hai il tuo spazio emotivo e creativo.  Quando sei lì, sembra che tutto vada bene. Le tue idee si sviluppano e si rivelano a te. Senti una connessione organica con la tua creatività.

E a volte accade qualcosa di davvero miracoloso. C'è un momento in cui le tue idee e la tua ispirazione incontrano improvvisamente i tuoi talenti e le tue capacità. Il tuo cuore e la tua mente diventano uno. La tua storia inizia a prendere forma.

Ora sei pienamente presente con la tua scrittura e nient'altro può attirare la tua attenzione. Entri in uno spazio senza tempo dove tutto è possibile; Tutto è connesso; Tutto scorre. Vedi e senti le immagini, i personaggi, la storia. Senza dubbio sei nel posto giusto. Sembra che tu sia a casa con la tua creatività. Ti senti molto chiaro, potente e connesso a ciò che crei. Credi a quello che scrivi. Sai che la tua storia parlerà a qualcuno.

In quel posto, niente può impedirti di mescolare le tue emozioni e la tua immaginazione. Sei basato sui tuoi talenti e abilità. Tutto quello che vuoi è esprimere, giocare e vedere dove ti può portare. Non c’è paura, dubbio o insicurezza. La tua curiosità ti spinge avanti. Sei completamente concentrato sulla scoperta della tua storia. Non devi dimostrare nulla. Tu sei ciò che ne fai.

Ma non sei sempre in contatto con la tua energia creativa in questo modo. Molti fattori possono portarti fuori dal tuo  spazio mentale e creativo  . La vita da creativo può essere impegnativa. Attraversi un mondo pieno di incognite, rifiuti e competizione. Forse ti senti come se fossi sotto pressione. Forse lo stress, la depressione, l’ansia o il dolore emotivo irrisolto stanno ostacolando te e la tua creatività. 

Allora come puoi tornare al tuo luogo emotivo e creativo e riconnetterti con la tua energia creativa?  

Sebbene la tua mente cosciente contenga parte della tua energia creativa, è solo un piccolo aspetto del tuo pieno potenziale creativo. La tua mente conscia può essere un grande editore che sa come organizzare la tua storia, ma scrivere qualcosa di significativo richiede l'accesso alla vera fonte della tua creatività, il tuo subconscio.  

Il tuo subconscio custodisce il tesoro della tua immaginazione e del tuo autentico potenziale creativo. Tutto ciò che hai sperimentato, influenzato dalla tua cruda umanità, vive in questa parte della tua mente. Tutti i tuoi momenti di gioia, sorpresa o meraviglia. Tutti i tuoi momenti di lotta, paura o disperazione. Il tuo subconscio è un serbatoio creativo illimitato. 

Per accedere al tuo spazio emotivo e creativo , il tuo bisogno conscio e subconscio di lavorare insieme. Devi essere in grado di calmare il rumore e le distrazioni della tua mente razionale in modo da poter accedere alle parti più profonde e potenti della tua immaginazione.

Quando le correnti del tuo subconscio sono infuse da un senso di consapevolezza aperta e contemplativa, puoi  essere nel tuo spazio sensibile e creativo . È allora che trovi le tue storie più originali, autentiche e umane. Queste sono storie che commuovono le persone e danno vita ai personaggi. Sei in grado di ispirare il tuo pubblico con momenti di risate, meraviglia, suspense, terrore, mistero, amore o azione. Qui diventi il ​​più potente ed efficace come scrittore. 

La meditazione può essere un percorso sano e affidabile verso il tuo spazio mentale e creativo

Come artista,  graviti naturalmente sul tuo  spazio emotivo e creativo . A volte le esperienze umane quotidiane aprono le porte al tuo mondo creativo. L'amore, l'esercizio fisico, la guida, il suono dell'acqua che scorre o una passeggiata nella natura possono portarti lì. E, purtroppo, come hanno scoperto molti creativi, anche l’alcol e le droghe offrono una via d’uscita. La droga e l'alcol possono danneggiare la creatività e la salute mentale e fisica, a volte in modo irreversibile.  

Uno dei modi più organici, tangibili e potenti per accedere costantemente alla tua creatività è attraverso la meditazione, la consapevolezza e la visualizzazione. Queste attività calmano la tua mente conscia in modo da poter aprire e focalizzare la tua mente subconscia. Grazie alla meditazione,  puoi navigare più facilmente verso  il tuo spazio mentale e creativo. 

La meditazione ti permette di entrare in contatto con il tuo subconscio. Allo stesso tempo, rafforza la tua capacità di restare e tollerare ciò che può essere rivelato nel tuo inconscio. Ti consente di essere presente e consapevole dei livelli più profondi della tua mente e di farlo con equanimità. "Uguaglianza" deriva dal latino che significa "spirito uguale". Significa essere "a posto" con l'esperienza presente, indipendentemente da ciò che il momento porta con sé.

In questo stato mentale meditativo, puoi consentire al tuo subconscio di emergere nel momento presente cosciente. Trovi  il tuo spazio sensibile e creativo  all'intersezione tra la tua mente conscia interiore e  le ricche esperienze del tuo subconscio . Puoi vedere i livelli più profondi della tua mente, così come le esperienze di vita, i pensieri e i sentimenti senza esserne intrappolato o controllato. Infatti, attraverso la meditazione, puoi connettere questi aspetti della tua mente e utilizzare tutte le parti di te stesso per contribuire a creare.  

Ho creato una breve meditazione che  include elementi di consapevolezza e visualizzazione per aiutarti a connetterti al tuo spazio emotivo e creativo  . È molto utile ascoltarlo la mattina presto o la sera appena ti addormenti. Tuttavia, ogni momento è buono per meditare. 

Se ti ritrovi a sentirti ansioso, agitato o innescato emotivamente mentre sperimenti questa meditazione, potresti imbatterti in un dolore emotivo non guarito. Puoi prendere in considerazione la psicoterapia per curare questi problemi cronici.

La Dott.ssa Mihaela Ivan Holtz ha fondato la Creative Minds Psychotherapy, un viaggio di trasformazione per creativi o artisti insoddisfatti. Aiuta individui creativi e artisti ad affrontare sfide personali e professionali, blocchi relazionali, blocchi creativi, ansia, depressione e dipendenza. Ha un dottorato in psicologia clinica presso la Pepperdine University ed è anche certificato in psicoanalisi presso il Wright Institute di Los Angeles. La sua formazione in psicoanalisi, neurobiologia della psicoterapia e delle relazioni interpersonali, meditazione, sistemi familiari, psicoterapia cognitivo comportamentale, tecniche focalizzate sulla soluzione e psicologia positiva le permettono di arrivare alla radice di ciò che non funziona mentre si muove una persona verso il cambiamento. Attuale. Scopri di più su di lui su CreativeMindsPyschotherapy.com .

Potrebbe interessarti anche...

Scrittori Vallelonga e D'Aquila: riduci la sceneggiatura fino a farla sembrare 2 Oscar

Difficile dare titoli a Nick Vallonga e Kenny D’Aquila. Per i nostri scopi qui, li chiameremo sceneggiatori, ma questa coppia ha molti talenti. Riesci a malapena a stare accanto a loro e NON essere ispirato a fare qualcosa di creativo. Probabilmente conosci Vallelonga per aver vinto due volte l'Oscar agli Academy Awards 2019 (niente di grave!), sia per la migliore sceneggiatura originale che per il miglior film per "Libro verde". Il film è basato sulla storia vera del padre di Vallelonga, Tony Lip, che negli anni '60 fece tournée nel sud con il famoso pianista Dr. Donald Shirley. Ma Vallelonga ha anche prodotto il film, ne ha diretti molti altri, recita...

Perché lo sceneggiatore Dale Griffiths Stamos non soffre del blocco dello scrittore

L'apparentemente imperterrito Dale Griffiths Stamos è una boccata d'aria fresca e proprio la spinta di cui potresti aver bisogno per continuare a scrivere nei giorni più impegnativi. Questa sceneggiatrice, drammaturga, produttrice e regista è anche un'insegnante di scrittura e capirai tanto dai suoi consigli sull'amore duro. È stata felice di condividere suggerimenti con noi al Festival Internazionale del Cinema di San Luis Obispo. Griffiths Stamos ha una nomination ai Daytime Emmy a suo nome, oltre all'Heideman Award, al Jewel Box Playwriting Prize e a due vittorie nella top ten del Writer's Digest Stage Play Competition. I suoi cortometraggi più recenti, tra cui "Dirty...
Lo sceneggiatore si allunga verso l'alto davanti a una finestra

6 esercizi che gli sceneggiatori dovrebbero fare ogni giorno

Una volta ho lavorato con un’azienda che richiedeva ai suoi dipendenti di fare “pause ergo”. Sembra strano – sia il nome sia il fatto che sia stato attivato da un timer che fungeva da kill switch per il computer ogni ora, allo scoccare dell'ora – ma la breve pausa per allontanarsi dalla scrittura e liberarsi delle preoccupazioni è efficace, soprattutto per quelli di noi bloccati nel nostro lavoro in corso. Questi facili allungamenti ripristinano anche la circolazione sanguigna, alleviano la tensione fisica, danno una sferzata di energia e aumentano la produttività. Quindi, se quella scena ti ha fatto stringere i denti per la rabbia, o le tue spalle avvicinarsi alle orecchie in...