Blog di sceneggiatura
Pubblicato il da Courtney Meznarich

Perché non c'è mai stato un momento migliore per gli sceneggiatori per farsi carico del proprio destino

Il 2019 passerà alla storia come l’anno in cui gli sceneggiatori licenziarono i loro agenti. Ma potrebbe passare alla storia il fatto che gli sceneggiatori dell'anno ricevano finalmente il rispetto che meritano?

Come qualcuno che guarda da bordo campo durante lo stallo della WGA, non posso fare a meno di essere orgoglioso di tutti voi scrittori che avete lavorato così duramente per ottenere agenti, solo per opporvi ai vostri colleghi creativi e licenziare quelli per i quali dovreste lavoro retribuito. Ma quello che hai perso, sembra che tu l'abbia ritrovato: forse non avevi bisogno di quegli agenti perché lavoravi tanto da solo. Ti stai difendendo, sostenendo il tuo lavoro e facendo un buon lavoro nel costruire connessioni e rafforzare i legami all'interno della comunità degli scrittori. Io, per esempio, adoro la fiducia che vedo negli scrittori.  

Certo, so che non è facile. Non è mai successo. Ma ora è il momento migliore che mai per prendere il controllo del tuo destino di scrittore?

Jeanne V. Bowerman  la pensa così. È sceneggiatore e redattore capo di Script Magazine e terrà un corso su come creare connessioni a Hollywood alla prossima Central Coast Writers Conference dal 26 al 28 settembre 2019 a San Luis Obispo.  È ancora possibile registrarsi all'evento qui.  Più specificamente, ti insegnerà come "entrare a distanza" nel mondo del cinema, ovunque tu sia, indipendentemente dalla tua rappresentazione. Perché la tecnologia.

Durante un webinar di anteprima per la sua master class "Navigating Hollywood from Outside LA", ha rivelato alcuni dei suoi segreti.

"Quando mi sono iscritto a Twitter nel 2009, tutti erano davvero amichevoli, gentili e felici."

lei disse. Twitter, ovviamente, è diventato l'epicentro di #WGAStaffingBoost, l'hashtag virale che aiuta gli scrittori a connettersi con spettacoli e film che attualmente hanno scrittori nello staff, piuttosto che rappresentanti di agenzie.

"Era un posto divertente perché eri in grado di stabilire una connessione che potevi continuare nella vita reale. Ma ora come fai a farlo senza sembrare uno stalker o un pazzo?

Ora, dice, devi portare offline la tua rete online e provare a incontrare persone di persona.

"Ogni volta che vado a Los Angeles, mi assicuro di incontrare le ultime persone che ho incontrato e di incontrare anche qualcun altro", ha detto.

E più che mai, fare networking non significa solo creare connessioni per se stessi, ma anche per gli altri.

"Pagalo sempre in anticipo", ha detto Bowerman. “Diciamo che vivi a Los Angeles o Chicago. Trova persone nella tua rete che ritieni possano aiutarsi a vicenda. Se conosci un'attrice e conosci anche un direttore del casting, invitali a bere qualcosa. Se pensano che tu stia facendo qualcosa di positivo per loro, si sentono affettuosi e confusi nei tuoi confronti e ti vedono come qualcuno che non riguarda solo me, me, me.

Devi lavorare di più, essere più metodico ed essere preparato riguardo al tuo processo, ha aggiunto.

Ha anche detto che gli scrittori dovrebbero stare attenti a come interagiscono sui social media se stabiliscono connessioni lì.

"Una delle prime cose che fanno [i produttori] è andare sui social media e vedere se sei un pazzo di Looney Toon", ha detto. “Riguarda il modo in cui ti presenti e il modo in cui desideri partecipare alle conversazioni online. Come ti relazioni con le altre persone? Sei qualcuno con cui vogliono avere a che fare?"

Altri suggerimenti? Creare un sito web. Includi esempi del tuo lavoro, che si tratti di un collegamento YouTube al tuo film, un saggio personale, un post sul blog o qualsiasi altra cosa che dimostri che sai come raccontare una storia.

“Volevo che le persone si rivolgessero a me per un lavoro perché vedevano il mio blog. E poi quando [il mio scritto] è stato pubblicato su Writer's Digest, uno degli agenti dei miei sceneggiatori mi ha chiamato e mi ha detto: "Amo il tuo lavoro, amo la tua voce".

Bowerman suggerisce anche di creare un foglio con il riepilogo della storia, il logline e le informazioni di contatto, poiché potresti avere l'opportunità di presentare la tua storia a persone di livello inferiore.

"Scrivilo, così non conti che si ricordino della tua proposta quando vanno dal loro capo."

Modifica il tuo foglio in base alle storie che i produttori stanno cercando.

Offrirà ulteriori suggerimenti durante la sua master class di 6 ore alla Central Coast Writers Conference,

"Perché ci sono tanti modi per irrompere quante sono le persone che vogliono irrompere", ha detto.

Siamo nell'età dell'oro dei contenuti e, secondo me, non c'è mai stato un momento migliore per realizzare i tuoi sogni se hai la volontà di farlo. Tutto ciò che serve, nelle parole di Jeanne Bowerman?

"Semplicemente non fare schifo."

Lo lascio così.

Potrebbe interessarti anche...

Come fanno gli sceneggiatori a fare rete? Segui questo consiglio del regista Leon Chambers

Rete. La sola parola mi fa rabbrividire e mi fa ritirare dentro qualunque tenda o cespuglio sia più vicino dietro di me. Nella mia vita passata, la mia carriera dipendeva da questo. E tu sai cosa? Non importa quanto spesso mi sono “collegato in rete”, non è mai stato così facile per me. Era sempre imbarazzante, forzato e, in mancanza di una parola d'ordine migliore, non autentico. Non posso parlare per tutti noi, ma scommetto che ci sono molti scrittori su questa stessa barca. È stato solo quando ho sentito un consiglio simile al sentimento condiviso dal regista Leon Chambers di seguito che ho sentito che la pressione iniziava ad allentarsi nelle situazioni di networking. Ho imparato che non avevo bisogno di vendermi; I solo...

5 cose che gli sceneggiatori professionisti direbbero agli emergenti

La maggior parte degli scrittori che ce l’hanno fatta non edulcorano i fatti: guadagnarsi da vivere come sceneggiatore è difficile. Ci vuole talento. Ci vuole lavoro. E, cosa forse più importante, è necessario rialzarsi dopo essere stati abbattuti... ancora, ancora e ancora. Ma la ricompensa? Ne vale davvero la pena poter fare ciò che ami per vivere. Oggi vi forniremo alcuni consigli sulla sceneggiatura da parte di un professionista. Abbiamo avuto il piacere di incontrare lo sceneggiatore, drammaturgo, produttore e regista Dale Griffiths Stamos al San Luis Obispo International Film Festival. È anche un'insegnante di scrittura drammatica, quindi vede gli studenti che aspirano a vivere la loro passione ogni giorno. Ha alcuni validi consigli sulla sceneggiatura per loro...