Blog di sceneggiatura
Pubblicato il da Courtney Meznarich

Come utilizzare le cariche positive e negative per strutturare scene eccezionali

"Idealmente, ogni scena è un evento della storia."

Robert McKee

Come strutturate le scene più belle? Ogni scena dovrebbe raccontare la propria storia, rivelare il valore dei personaggi e portare avanti la trama. Se non lo è, dovresti cestinarlo. Almeno, questa è la saggezza condivisa dal pluripremiato sceneggiatore, giornalista, autore e podcaster Brian Young (SyFy.com, StarWars.com, /Film, HowStuffWorks.com) e dal guru della sceneggiatura Robert McKee.

Con un clic

Esporta uno script tradizionale perfettamente formattato.

Prova SoCreate gratuitamente!

Scrivi così...
...Esporta in questo!

Abbiamo intervistato Brian riguardo alla scrittura di scene e sequenze fantastiche nella tua sceneggiatura, e ha detto che si tratta di due elementi: carica positiva e carica negativa.

"Per quanto riguarda lo sviluppo di scene e sequenze, guardo indietro al lavoro di Robert Mackie, in particolare al suo libro "Story" [e] alla sua teoria sulla carica positiva o negativa delle scene", ha spiegato Brian. "Se hai problemi a far avanzare la scena o a svilupparla, assicurati di entrare in una scena con una carica e di uscire dalla scena con una carica diversa."

Ciò significa che la scena deve ruotare e agire come un film a sé stante all'interno del film . Una scena deve presentare un conflitto, che sia all'interno di un personaggio, un ostacolo sul suo percorso o un valore in gioco per il protagonista, che si tratti della verità, dell'amore o di qualcos'altro.

"Uso "Star Wars" come esempio", ha iniziato Brian. "Luke Skywalker è davvero eccitato e interessato a questi droidi. Poi, quando la scena finisce, finisce con un'accusa negativa perché suo zio dice: "No, non puoi uscire con i tuoi amici o lasciare la fattoria. Devi eliminare questi droidi."

Lo zio di Luke ostacola lui e la sua avventura.

"Quando entriamo nella scena successiva con Luke, iniziamo con quella carica negativa. Sta giocando con i suoi giocattoli. È frustrato", ha spiegato Brian.

Ma poi, tutto cambia.

"Si emoziona perché vede questo messaggio della principessa. La scena termina con una carica positiva perché è così eccitato alla prospettiva di questa avventura."

E questo continua.

"Ci vogliono queste montagne russe di cariche alternate sulla scena."

Se riesci a tracciare le cariche positive e negative della scena nella sceneggiatura, non ci sarà monotonia nella sceneggiatura. Avrà cambiamenti costanti e dinamici, [e] questo farà cantare la tua sceneggiatura, e farà sì che le persone che la leggono vogliano girare le pagine per scoprire cosa succederà dopo.
Bryan Young
Sceneggiatore

Se una scena non ha la funzione di inversione contabile all'inizio e alla fine, devi chiederti a quale scopo serve nella tua sceneggiatura. Come spiega McKee in "Story", spesso gli scrittori dicono che la scena serve come esposizione per la sceneggiatura, che si tratti di location, eventi attuali o background, ma un grande scrittore intesserà quell'esposizione altrove. Non dovrebbe occupare un'intera scena. "Se riesci a tracciare le cariche positive e negative della tua scena nella sceneggiatura, non sarà noiosa nella sceneggiatura", ha concluso Brian. "Sarà un cambiamento costante e dinamico, [e] questo farà cantare la tua sceneggiatura, e farà sì che le persone che la leggono vogliano girare le pagine per scoprire cosa succederà dopo."

Questo è ciò a cui miriamo. Un vero girapagina,

Potrebbe interessarti anche...