Blog di sceneggiatura
Pubblicato il da Courtney Meznarich

2 motivi per cui dovresti assolutamente partecipare ai concorsi di sceneggiatura

Vale la pena dedicare il tuo tempo ai concorsi di sceneggiatura? Per molti sceneggiatori sì, il caporedattore della rivista Script Jean V. Bowerman e uno scrittore che ha riferito di aver ottenuto buoni risultati nei concorsi di sceneggiatura Ma vincere premi non è tutto.

Con un clic

Esporta uno script tradizionale perfettamente formattato.

Prova SoCreate gratuitamente!

Scrivi così...
...Esporta in questo!

Alcuni concorsi di sceneggiatura offrono premi eccellenti, da premi in denaro per i vincitori a tutoraggi e borse di studio per la produzione nel suo complesso. Questi premi sono sicuramente fantastici, ma a seconda del concorso che scegli (vedi più sotto), ci sono altri due buoni motivi per partecipare a un concorso:

  • Motivo n. 1: valutare la concorrenza

    "Penso che sia davvero importante determinare a che punto sei nella concorrenza", ci ha detto Jean. Puoi avere un'idea migliore di "dove ti adatti al gruppo", ha detto. Imparerai anche su cosa devi lavorare, cosa rende diversi gli altri script e come migliorare, soprattutto se partecipi a un concorso che assegna note.

  • Motivo n. 2: sta bene sul tuo curriculum

    Non che gli sceneggiatori abbiano necessariamente un curriculum, ma mostrare il tuo badge di finalista, semifinalista o addirittura quarto di finale può avere un peso in cose come le lettere di richiesta degli agenti. E se vinci un concorso con una buona reputazione potresti essere scoperto.

    "È come se fossi un piccolo veterinario", ha aggiunto Jean.

    Ma non fare affidamento esclusivamente sui concorsi come unica forma di marketing per te stesso e la tua sceneggiatura.

    "Devi ricordare, tutto è soggettivo", ha detto Jean. “Puoi avere lo stesso copione, e andrà molto bene in una competizione, e non arriverà nemmeno ai quarti di finale in un’altra. Hai scritto alcune commedie romantiche davvero divertenti e il lettore è semplicemente divorziato."

Ecco alcuni suggerimenti per ottenere il massimo dai concorsi di sceneggiatura:

  • Storie di successo

    Prima di partecipare a un concorso ed eventualmente pagare una quota, controlla dove i vincitori del concorso precedente hanno pagato tale quota. Dove sono adesso? Cosa rappresentano? Sono impegnati nella stanza di uno scrittore? Oppure si sono persi nell'oblio?

  • Il Gran Premio

    Cosa ottieni se vinci? Per alcuni, i contanti sono utili. Per altri, è un'opportunità per far rivedere il tuo lavoro da uno sceneggiatore, manager o mentore stellare. Assicurati che il premio sia valido e che faccia avanzare la tua carriera. Nessuno lo fa per il trofeo di plastica!

  • Attento ai tuoi centesimi

    Come dice Jean, "Ci sono molti più sceneggiatori che vogliono essere pagati di quanti siano gli sceneggiatori pagati". Dato che la maggior parte di noi non guadagna ancora milioni, fai attenzione a dove spendi i tuoi soldi. Molti concorsi di sceneggiatura possono costare fino a $ 100 e non sono tutti uguali. Per alcuni, potresti scegliere di pagare un po' di più per ottenere feedback sul tuo script e potrebbe valerne la pena. Non vuoi ritrovarti con una sceneggiatura rifiutata e nessuna spiegazione sul perché o su come potrebbe essere migliorata

Che la competizione abbia inizio.

Potrebbe interessarti anche...

2 modi per scrivere un montaggio in una sceneggiatura tradizionale

2 modi per scrivere un montaggio in una sceneggiatura tradizionale

Montaggi. Conosciamo tutti un montaggio quando lo vediamo in un film, ma cosa sta succedendo esattamente lì? Che aspetto ha il formato della sceneggiatura di montaggio? Cosa succede se il mio montaggio avviene in più di una posizione nella mia sceneggiatura? Ecco alcuni suggerimenti su come scrivere un montaggio in una sceneggiatura che mi hanno aiutato nella mia scrittura. Un montaggio è una raccolta di brevi scene o brevi momenti che vengono raggruppati insieme per mostrare rapidamente un passaggio di tempo. Di solito non ci sono dialoghi o ce ne sono pochissimi in un montaggio. Un montaggio può essere utilizzato per condensare il tempo e raccontarci gran parte di una storia in un breve lasso di tempo. Un montaggio può anche...

Abbattere la struttura in 3 e 5 atti di una sceneggiatura tradizionale

Scomposizione delle strutture in 3 e 5 atti in una sceneggiatura tradizionale

Quindi hai una storia e la adori! Hai personaggi che sono proprio come persone reali, conosci tutti i ritmi e i punti della trama dentro e fuori, e hai in mente uno stato d'animo e un tono distinti. Ora come strutturare questa dannata cosa? Ebbene, a volte mi ritrovo a chiedermelo anch'io! Di quanti atti dovrebbe essere la mia sceneggiatura? Quali sono i vantaggi dell’utilizzo di una struttura rispetto a un’altra? Ecco alcune cose che considero quando voglio decidere tra una struttura in tre atti o una in cinque atti per una sceneggiatura. Come si presenta una struttura in 3 atti: Atto 1: La preparazione, veniamo introdotti a cosa sta succedendo, l'incitamento...

Scrivi un flashback in una sceneggiatura tradizionale

Tornare indietro nel tempo: come scrivere un flashback in una sceneggiatura tradizionale

Quando sento il termine "flashback" la mia mente va immediatamente a "Wayne's World", dove Wayne e Garth agitano le dita e dicono "diddle-iddle-um, diddle-iddle-um" e ci dissolviamo nel passato. Se solo tutti i flashback potessero essere così facili e divertenti! Se ti stai chiedendo come scrivere flashback in una sceneggiatura tradizionale, sia in termini di formato, sia come introdurli, ecco alcuni suggerimenti che ho trovato e che potrebbero aiutarti! I flashback dovrebbero essere utilizzati solo quando non c'è altro modo per farci andare avanti nella sceneggiatura senza rivelarci o dirci qualcosa di importante...